Festival Discordanze 2016 Concerti, teatro, performance e danza

Artisti

Bartolini Marco

Bizzarri Marcello

Bussonati Fabio

Calcaprina Marco

Capitani Andrea

Consani Matteo

Conti Bernini Gillo

Nato a Prato il 12/04/1980.

Teatro

Da 2010 ad Oggi

Collabora come attore della Compagnia della Fortezza diretta da Armando Punzo, Casa circondariale di Volterra (PI).

2015 “Mon Amour” esito scenico del laboratorio di teatro integrato con Julien Anzillotti.

2013 Santo Genet, Compagnia della Fortezza regia Armando Punzo.

2013 esito scenico del laboratorio teatrale del Centro di Solidarietà Pratese e Isole Comprese Teatro.Regia Alessandro Fantechi Elena Turchi.

2012 Sing Sing Cabaret e i pescecani, Compagnia della Fortezza regia Armando Punzo.

2012 “Elogio della differenza“ con Gillo Conti Bernini, Andrea Melani, Giovanni Pandolfini, Sabrina Tosi Cambini, Massimo di Biase Dario Marchi, Andrea Giusti, Tiziana Brezzi regia Elena Turchi, Alessandro Fantechi.

2012 “Ritratti” all’interno della rassegna Affari di Famiglia diretto da Emilia Martinelli.

2012 “Untitled” regia Alessandro Fantechi e Elena Turchi.

2011 Orazione Intima, monologo tratto da “Lettera agli analfabeti” di Antonin Artaud con Gillo Conti Bernini regia Elena Turchi e Alessandro Fantechi.

2010 Hamlice Compagnia della fortezza regia Armando Punzo.

2012 “Burn” spettacolo-performance inserito all’interno del Festival della Salute Mentale, Firenze.

Performance

Monologo “Liberamente” tratto da “Nostalgia” presso Aperture Venti Ascensionali Orvieto marzo 2012.

Formazione Artistica

2009-2010

Diploma di Attore e Operatore di Teatro Sociale presso la Scuola di Teatro Sociale e Arti performative Isole Comprese di Firenze.

2011

Diploma di attore e performer presso la Scuola di Teatro Sociale e Arti performative Isole Comprese di Firenze.

Settembre 2011

Stage di Cinema “Alla ricerca del talento” diretto da Giovanni Veronesi, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato.

Luglio 2010

Laboratori per la realizzazione scenica dello spettacolo “Hamlice” Compagnia della Fortezza, diretto da Armando Punzo, Volterra.

Luglio 2012

Laboratori “Il corpo poetico” con Antonio Viganò e “Il duello” Massimiliano Donato inseriti nel Festival Volterra Teatro, Volterra.

Luglio 2013

Laboratorio per la realizzazione scenica dello spettacolo “Santo Genet” Compagnia della Fortezza, diretto da Armando Punzo.

Cordovani Renato

Corsi Stefano

Foto: © Stefano Corsi

È uno dei fondatori dello storico gruppo di musica irlandese Whisky Trail, con il quale ha prodotto 15 CD. Si è da sempre dedicato allo studio di molteplici strumenti musicali come autodidatta, divenendo virtuoso nelle esecuzioni per arpa celtica e armonica. Nel 2003 a Monza, è stato premiato come Arpista Emerito della musica irlandese insieme a Vincenzo Zitello e al bretone Myrdhin, nell’ambito del concerto “Omaggio a Dereck Bell dei Chieftains”. Dei vari concerti tenuti, memorabile nel 2007, quello con il grande violinista irlandese Frankie Gavin a Fermo, davanti a migliaia di persone, e quello con il bluesman inglese Johnny Dickinson a Camerano di Ancona nel 2008, nell’ambito di Folk Concerto. Nel 1987 pubblica per la prima volta un lavoro da solista. Il supporto di questo lavoro è il nastro magnetico della mitica, classica vecchia cassetta (che prossimamente sarà rimasterizzata e messa su CD con il titolo ‘La mia prima arpa’). Nel 2009 pubblica il suo primo CD da solista: ‘Trails for Celtic Harp’. Nel 2010 suona al Festival internazionale dell’arpa di Viggiano. Nel 2012 pubblica ‘Celtic and Mouth Harp’ che presenta con grande successo al festival internazionale di arpa Rencontres internationales de Harpes a Dinan in Bretagna.

Migrapolis Deutschland, agosto 2009, Michael Schmiedel

La musica è bellissima, meravigliosamente sognante. Inusuale la combinazione fra arpa e armonica a bocca... Stefano Corsi convince non solo in qualità di membro del gruppo Whisky Trail ma anche in qualità di solista: davvero un bel disco!’

Irish Music Magazine, ottobre 2009, John Brophy

Stefano è un grande suonatore di arpa celtica a corde di metallo che insieme all’armonica raggiunge un altissimo livello. Stefano è un eccellente musicista che aiuta l’arpa a corde di metallo a uscire dai musei per tornare a suonare nelle aree di origine ‘.

Folk Bulletin, dicembre 2009, Enrico Lucchesi

Stefano Corsi è uno dei maggiori solisti italiani di arpa celtica e ‘Trails for Celtic Harp’ è un sincero omaggio al suo prediletto strumento. Un disco che si lascia ascoltare con grande piacevolezza e progressivo coinvolgimento, aiutandoci a trasmigrare in un’altra dimensione’

Corte Paolo

Ciampi Paolo

Donnini Francesco

Francesco Donnini was born in Via Gabriele d’Annunzio.

He created in 1969 with Edoardo Ricci and Claudio Giorgi the “Ega Film” and in 1974 N.e.e.m*. Teatrazz (*acrostic for “New Experiences of Musical Heresy”).

In 1975 he plays in the “Controfestival di Stampa Alternativa” in Rubiera.

In 1976 joins the Cooperativa Laboratorio Musica with Albert Mayr, Marco Geronimi, Claudio Armini etc. In 1977 he plays in a Group of Ambient Music and Music therapy with Mario Piatti and Guido Bresaola, and joins the Group of Animation and Street Theatre “La Ninna” of Gabrio Zappelli.

In 1979, thanks to Renato Cordovani, joins the C.A.M. Orchestra directed by Bruno Tommaso. He plays trumpet and trombone in the C.A.M. Orchestra with Rava, Terenzi, Colombo and in the years he’ll play, in various groups, with musicians like Filippo Monico, Tristan Honsinger, Sean Bergin, Antonello Salis, Steve Piccolo, Betty Gilmour, Marcello Bizzarri and Francesca Taranto.

In 1983 in Milan, in the N.e.e.m. Teatrinz combo, he plays in the pubs with Roberto del Piano, Massimo Falascone and some other members of N.e.e.m.

In 1985 he’s writes and plays with Massimo Ciolli and Paolo Ciampi the music of the Estate Pratese’s night dedicated by Gianni Clemente to Lautreamont, with the extraordinary voice of Victor Cavallo. The next year is writer of the music and director of the Orchestra dei Dannati for the Teatro Novela “Paolo Dante Rossi” by Gianni Clemente, with Victor Cavallo, Mario Pachi, and Barbara Nativi in the “Estate Pratese” 1986.

Piano Player in the “D’Altronde” Theater of Prato creates with Carlo Casaglieri “Gli Allocchi”, cover group of the legendary “Gufi” in 1991.

Since 1987 to 1992 he directs the N.e.e.m. Orchestra in Carlo Monni’s Show “Rock and Fork”.

In 1999 he creates with Eugenio Sanna the “e-N.e.e.m. Projekt”, joining the N.e.e.m. musicians with Pisan artists like Mauro Orselli, Isolina Ravenda, Nanni Canale and Marina Moulopulos, and with the Burp Group of Mat Pogo and DJ Meatball.

Since 2003 plays piano with the vocalist Isolina Ravenda and the group “Joyeux Bouchers” revisiting Boris Vian, Leo Ferré e Brassens. .

He plays trombone, trumpet and fisa in Jacopo Andreini’s projects “Fartfara” and “Orchestra dei Ceffoni “ and can be listened in some of his records.

As a Member of “Officine Croma”, he has participated to Guarnieri’s contemporary music concerts in Concerto Partecipato (2004), Resonance1 (Castel San Pietro 2005), Resonance 2 (Spoleto 2005), Musica Syntaxis, Eretikart , Ars Mediana, Nocturnalia (2010), Traiettorie (2013) etc..

Since 2002 he plays Balkan and other Popular Music on Trumpet, Trombone and Accordion in Florentine Street Band “I Fiati Sprecati”.

As an Author he has written the Musical Soundtrack of the Documentary “Greve in Chianti, viaggio nel cuore della Toscana” (Comune di Greve in Chianti 1998) and is co-author of the original pieces in N.e.e.m. Teatrazz and e-N.e.e.m. Projekt Repertory through a period of forty years.

As an author of texts he has written and directed some movies with the brand Ega Film: “Il Demone di Cajburg” (1971), “La Peste” (1972), “Il Conte di Ceceri” (1975, with the help of Francesco Alberti), “Preti e Fanciulli sul Litorale Pisano” (1983), “Scrivimi! (Una Forza Dentro)” (1990) and “La Buona Volontà” (2002, not yet come out) .

He has then written a greater part of the texts for the five-years lasted weekly satirical radio program “Bar Crosta”, he created for Novaradio with the N.e.e.m. mates, invited by Stefano Bartolini.

Today he’s the author of part of the texts read out during N.e.e.m. Teatrazz concerts.

Some of his records:

“N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori) ,

“NAIF ORCHESTRA - Broad-Line Rock” – (1981 - Materiali Sonori - MASO BM 013),

“e-N.E.E.M. Projekt - Jodel del Segafanciullo” (2002 - Burp) ,

“JACOPO ANDREINI - vs ’900 vol.1” (2002 - Frigo/Burp/Bar la Muerte)

NICOTINA & THE LEGS -Five Feet From Home” ( 2005 – Burp Publications),

“JACOPO ANDREINI ‎– Bossa Storta” (2006 - Saravah ‎– SHL 2123)

“NOISE THEORIA – Il teatro degli Arcani” (2006- Officine Croma)

“N.E.E.M.- Concerto per Tre Crostacei e Orchestra d’Acque Morte“www.burtenterprise.com (2010)*

“NEEM TEATRINZ - Neem Teatrinz” (2015 - Setola di Maiale)...

*(in: “Easy now, Christmas – A collection of muscled Christmas Tunes” www.burtenterprise.com)


Francesco Donnini è nato in Via Gabriele d’Annunzio.

Con Edoardo Ricci e Claudio Giorgi ha fondato nel 1969 “Ega Film” e nel 1974 il N.e.e.m*. Teatrazz Teatrazz (*acrostico per ”Nuove Esperienze di Eresia Musicale”).

Nel 1975 suona al “Controfestival di Stampa Alternativa” a Rubiera .

Nel 1976 aderisce alla Coop. Laboratorio Musica con Albert Mayr, Marco Geronimi, Claudio Armini etc.

Nel 1977 partecipa al gruppo di musica ambientale e musicoterapia di Mario Piatti e Guido Bresaola, e collabora con il gruppo di animazione e teatro di strada “La Ninna” di Gabrio Zappelli.

Nel 1979, grazie a Renato Cordovani, entra nell’Orchestra del C.A.M. diretta da Bruno Tommaso, dove ha l’occasione di suonare tromba e trombone con Rava, Terenzi, Colombo mentre, in vari gruppi, suona negli anni successivi con Filippo Monico, Tristan Honsinger, Sean Bergin, Antonello Salis, Steve Piccolo, Betty Gilmour, Marcello Bizzarri e Francesca Taranto.

Nel 1983 a Milano , nell’orchestrina N.e.e.m. Teatrinz suona nei pub sui Navigli con Roberto del Piano, Massimo Falascone and alcuni altri membri del N.e.e.m.

Nel 1985 scrive e suona con Massimo Ciolli e Paolo Ciampi le musiche della note dell’Estate Pratese’s dedicata da Gianni Clemente a Lautreamont, con la straordinaria voce di Victor Cavallo. L’anno successive scrive le musiche e dirige l’Orchestra dei Dannati per la Teatro Novela “Paolo Dante Rossi” di Gianni Clemente, con Victor Cavallo, Mario Pachi e Barbara Nativi nella "Estate Pratese" 1986.

Pianista nel Teatro “D’Altronde” di Prato crea con Carlo Casaglieri “Gli Allocchi”, cover group dei leggendari “Gufi” nel 1991.

Dal 1987 al 1992 guida l’Orchestra N.e.e.m. nello show di Carlo Monni “Rock and Fork”.

Nel 1999 idea con Eugenio Sanna “e-N.e.e.m. Projekt”, riunendo I musicisti del N.e.e.m. con artisti pisani quali Mauro Orselli, Isolina Ravenda, Nanni Canale e Marina Mulopulos, e con il gruppo Burp di Mat Pogo e DJ Meatball.

Dal 2003 accompagna al piano Isolina Ravenda con il gruppo “Joyeux Bouchers” in un repertorio da Boris Vian, Leo Ferré e Brassens.

Partecipa ai progetti “Fartfara” e “Orchestra dei Ceffoni “ di Jacopo Andreini ed è presente in alcuni dei suoi dischi.

Come membro delle “Officine Croma”, ha suonato nei concerti di musica contemporanea organizzati da Guarnieri: Concerto Partecipato (2004), Resonance1 (Castel San Pietro 2005), Resonance 2 (Spoleto 2005), Musica Syntaxis, Eretikart , Ars Mediana, Nocturnalia (2010), Traiettorie (2013) etc...

Dal 2002 suona altresì musica balcanica e popolare come trombettista fisarmonicista nella banda di strada fiorentina “I Fiati Sprecati”.

Come autore ha scritto fra l’altro la colonna sonora del documentario “Greve in Chianti, viaggio nel cuore della Toscana” (Comune di Greve in Chianti 1998) ed è co-autore dei pezzi originali del “N.e.e.m. Teatrazz” e di “e-N.e.e.m. Projekt” da più di quaranta anni.

Come autore di testi ha scritto e diretto alcuni cortometraggi e lungometraggi con “Ega Film”: “Il Demone di Cajburg” (1971), “La Peste” (1972), “Il Conte di Ceceri” (1975, con l’operatore Francesco Alberti), “Preti e Fanciulli sul Litorale Pisano” (1983), “Scrivimi! (Una Forza Dentro)” (1990) e “La Buona Volontà” (2002, ma non ancora uscito) .

Ha inoltre scritto gran parte dei testi per il quinquennale programma di satira radiofonica “Bar Crosta” (2002-2007), che ha progettato per Novaradio con i colleghi del N.e.e.m., su impulso di Stefano Bartolini. Tuttora è autore di parte dei testi declamati durante I concerti del N.e.e.m. Teatrazz.

Discografia di Francesco Donnini:

“N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori) ,

“NAIF ORCHESTRA - Broad-Line Rock” – (1981 - Materiali Sonori - MASO BM 013),

“e-N.E.E.M. PROJEKT - Jodel del Segafanciullo” (2002 - Burp) ,

“JACOPO ANDREINI - vs ’900 vol.1” (2002 - Frigo/Burp/Bar la Muerte) ,

NICOTINA & THE LEGS -Five Feet From Home” ( 2005 – Burp Publications),

“JACOPO ANDREINI ‎– Bossa Storta” (2006 - Saravah ‎– SHL 2123),

“NOISE THEORIA – Il teatro degli Arcani” (2006- Officine Croma),

“N.E.E.M.- Concerto per Tre Crostacei e Orchestra d’Acque Morte“www.burtenterprise.com (2010)*

“NEEM TEATRINZ - Neem Teatrinz” (2015 - Setola di Maiale)...

*(in: “Easy now, Christmas – A collection of muscled Christmas Tunes” www.burtenterprise.com)

Geri Alessandro

Nato a Firenze il 28 maggio 1971.

Esperienze professionali

Insegnamento del basso elettrico presso: Scuola di Musica M. Paoli – Campi Bisenzio, Scuola di Musica Il Trillo – Firenze, Circolo ARCI Il Campino – Firenze, Accademia Musicarea – Quartiere 2 (basso elettrico e contrabbasso jazz) Firenze. Insegnamento dal 2011 del contrabbasso jazz presso la sede di Pontassieve della Scuola Comunale di Musica di Dicomano – Londa – Palago – Pontassieve – Rufina.

Licenza di teoria solfeggio e dettato musicale e di Storia della musica presso l’ Istituto musicale pareggiato Rinaldo Franci di Siena, Armonia complementare presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.

Altro

Laurea in Architettura presso l’università degli studi di Firenze (Firenze 2002).

Dal 1996 al 1999 frequenta del corso di basso elettrico alla scuola di musica di Scandicci “CAM” (Centro attività musicali) con l’insegnante M° Raffeello Pareti.

Dal 1998 al 2003 segue le lezioni di musica di insieme ad indirizzo jazzistico dirette da: A. di Puccio, A. Galati, A. Fabbri alla scuola di musica di Scandicci “CAM”. Con i gruppi di musica di insieme partecipa inoltre a molte rassegne musicali tra le quali quelle organizzate al Teatro studio di Scandicci e alla scuola di musica di Sesto Fiorentino.

Dal 1998 inizia lo studio del contrabbasso, sia musica classica che jazz, inizialmente con Raffeello Pareti e successivamente con il M° Filippo Pedol.

Dal 2004 al 2011 studia il contrabbasso classico all’Accademia musicale di Firenze con il maestro Mario Crociani, e sotto la sua direzione supera il compimento del 5° anno presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Attualmente studia il repertorio del periodo superiore privatamente con Mario Crociani. Licenza di teoria solfeggio e dettato musicale e di Storia della musica presso l’ Istituto musicale pareggiato Rinaldo Franci di Siena, Armonia complementare presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.

Nel 2000 e 2003 frequenta dei corsi internazionali di perfezionamento “Siena Jazz” con gli insegnanti F. di Castri e P.dalla Porta (strumento) e S. Battaglia e F.D’Andrea per i gruppi di musica d’insieme.

2001 partecipa al seminario estivo “Nuoro Jazz” con gli insegnanti A. Zanchi e M.Vitous.

Nel 2009 studia contrabbasso jazz con il contrabbassista Franco Nesti.

Nell’ottobre del 2009 partecipa al seminario “Workshop sull’improvvisazione musicale” tenuto dal chitarrista Eugenio Sanna alla scuola di musica “Ivan Illich” di Bologna.

Nel 2013, 2014, 2015 2016 partecipa ai corsi collettivi di musica d’insieme jazz diretti da Alessandro di Puccio presso il Cam di Firenze.

Nel 2013-2014 frequenta il corso libero di contrabbasso jazz con l’insegnante M° Raffeello Pareti presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.

Dal 2014 è iscritto al corso di laurea a indirizzo jazzistico (contrabbasso jazz) presso Conservatorio Luigi Cherubini nella classe di contrabbasso jazz, insegnante M° Raffaello Pareti

Ulteriori informazioni

Dal 1997 al 2004 molti concerti jazz nei prinipali locali e in rassegne musicali fiorentine come lo spazio “BZF” della casa editrice Vallecchi, il Jazz Club, il “Fringe festival di Firenze”.

2002 partecipazione alla rassegna organizzata da Scuola di musica di Sesto Fiorentino “Primavera musicale Sestese - giovani musicisti a Villa S. Lorenzo”; partecipazione nell’orchestra Millennium Bug diretta da Mirko Guerrini.

Nel 2004 e 2005 partecipazione a numerosi festival estivi con il gruppo di musica popolare “Scaramuzzini”, tra cui il festival internazionale di musica che annualmente si svolge a Beltford in Francia, nel 2006 con lo stesso gruppo musicale vincita del premio della critica all’”On the road Festival” del comune di Pelago in Toscana.

Nel 2005 e 2006 partecipazione al festival jazz di Terni “Terninjazz”.

Dal 2004 al 2010 membro stabile dell’Orchestra dell’Università degli studi di Firenze, diretta da Nicola Paszkowski; che esegue repertori dal periodo barocco fino al novecento. L’orchestra oltre a un cartellone di concerti mensili che venivano svolti al teatro della Pergola di Firenze nel corso del 2008 ha accompagnato il duo pianistico Monica Pestelli e Renato Sellani in “Rapsodia in Blue” di George Gershwin su arrangiamenti di Stefano Nanni, e sempre nel 2008 ha partecipato al cartellone di eventi estivi di Firenze “ESTA”.

Nel 2008 e nel 2011 collaborazione con il Coro dell’Università di Firenze diretto da Valentina Peleggi e col coro Capriccio Armonico diretto da Gianni Mini nell’ambito dell’evento “Drammaturgia in Musica: la Passione attraverso musica e poesia” a Firenze.

Dal 2007 partecipazione alle rassegne musicali promosse dalle Officine CROMA con ensemble diretti da Luigi Guarnieri.

Nel 2008 partecipazione alla rassegna “Brass e Reeds Jazz” al nuovo “Teatro delle Commedie” di Livorno con un gruppo che vedeva Stefano Bartoli alla tromba, Edoardo Ricci alle ance e Andrea Colli alla Batteria.

Attualmente componente dell’orchestra N.E.E.M.

Dal 2007 componente del gruppo Florence old Jazz Band che propone brani classici del repertorio di New Orleans.

Nella primavera del 2009 collaborazione con la Banda Clacson diretta dal sassofonista Nicola Ricci e nel settembre 2009 partecipazione in una formazione allargata (sezione fiati più ritmica) diretta dal trombettista Franco Baggiani.

Nel corso del 2010, 2011,2012, 2015 collaborazione con l’orchestra Desiderio da Settignano diretta dalla M°stra J.Knauff.

2010 collaborazione con il coro Armonia Cantata diretto dal M° Valerio del Piccolo.

2011, 2012 e 2013 collaborazione con la redazione della rivista letteraria “Ruggine” (sonorizzazione di letture dal vivo).

2012 Collaborazione con l’orchestra laboratorio di Jazz del Cam diretta da Duccio Bertini, collaborazione con la cantante Ella Armstrong.

2013 partecipazione al festival “Musica Riva festival” a Riva del garda con il gruppo di swing e folk gitano Gitania quartet, Partecipazione al festival multiculturale “Fète multiculturelle” presso Vevey (Svizzera) con il musicista tunisino Achref Chargui e con il percussionista Jacopo Andreini. Partecipazione al “Diacetum festival”con la SMC small band diretta dal M° Simone Morgantini.

2014 Concerto a villa Bardini e al teatro dell’Affratellamento di Firenze con il progetto musicale nato all’interno del conservatorio che prevede una rilettura del repertorio di Duke Ellington e di Billy Strayhorn.

Collaborazione nello spettacolo teatrale “Ultimo domicilio: sconosciuto” di Fiamma Negri e Giusi Salis in duo con il trombettista Stefano Bartoli.

Attualmente componente di svariati gruppi tra i quali: il gruppo “Brilliiant Corners” che esegue una rilettura dei brani del pianista Telonius Monk; il “Jazz Do it Trio”, trio di jazz moderno contrabbasso, chitarra e batteria; il progetto musicale rock “Le macchie di Rorschach” su musiche originali del bassista Carlo Sciannameo, Il progetto cantautoriale “il silenzio del Mare” su musiche originali di Giovanni Del Giudice, Il quartetto jazz “Gitania quartet”, G.A.S. trio, Karakuri per voce e contrabbasso.

Discografia e partecipazioni

Il Silenzio del mare, “Il primo giorno” , red cat, Audioglobe, 2012.

Le macchie di Rorschach, “Le macchie di Rorschach”, suburban sky, Audioglobe, 2010.

Il Silenzio del mare, “Il Silenzio del mare” autoproduzione, 2010.

Banda clacson, “Banda clacson”,autoproduzione, 2009.

Franco Baggiani, “Florentine session”, Sound records, 2009.

G.A.S trio “Our Roots”, autoproduzione 2013.

Wild Springtime, quartet, autoproduzione 2015.

"Karakuri autoproduzione 2016"

Guarnieri Luigi

Foto: © Luigi Guarnieri

Luigi Guarnieri è il direttore artistico del Festival Discordanze. La sua biografia completa è disponibile sul suo sito personale, www.luigiguarnieri.org.

Giovannoni Marco

Marco Giovannoni was born in popular Florentine Quarter of San Frediano and is now an eminent Artist in Isolotto ’s Movida. Contralto Clarinet and Tenor Sax have no Secret for him, but he often plays a worthy Violin to refrigerate his volcanic Mind. Alter Ego of “Pippo” Picchietti in reading out Ricci ’s and Donnini ’s poems during the tumultuous concerts of N.e.e.m. Teatrazz, he plays the strong character of Manola in the Milena and Manola ’s sub-series in five-years lasted weekly satirical radio program “Bar Crosta” (2002-2007). His Discography comprehends “N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori), “e-N.E.E.M. Projekt - Jodel del Segafanciullo” (2002 - Burp) and “N.E.E.M.- Concerto per Tre Crostacei e Orchestra d'Acque Morte“ www.burtenterprise.com (2010). He ’s also an actor in Donnini ’s movies “Il Conte di Ceceri“(1976) “Preti e Fanciulli sul Litorale Pisano”(1983), “Scrivimi! (Una Forza Dentro)” (1990) and “La Buona Volontà” (2002).


Marco Giovannoni nasce nel popolare quartiere di San Frediano ed oggi è un eminente artista della Movida dell’Isolotto. Il clarinetto contralto e il sax tenore non hanno segreti per costui, ma spesso cava note lagrimose dal suo prezioso violino per refrigerare la propria mente vulcanica. Alter Ego DI “Pippo” Picchietti nell’interpretazione de’ poemi del Ricci e del Donnini, nel corso de’ tumultuosi concerti del N.e.e.m. Teatrazz, interpreta peraltro il pungente personaggio di Manola nella sub-serie “Milena and Manola” nel quinquennale programma di satira radiofonica “Bar Crosta” (2002-2007). La discografia comprende “N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori), ), “N.E.E.M.- Concerto per Tre Crostacei e Orchestra d’Acque Morte “www.burtenterprise.com (2010) e “e-N.E.E.M. Projekt - Jodel del Segafanciullo” (2002 - Burp). E’ pure attore immancabile nei film di Donnini “Il Conte di Ceceri“(1976) “Preti e Fanciulli sul Litorale Pisano”(1983), “Scrivimi! (Una Forza Dentro)” (1990) e “La Buona Volontà” (2002).

Longo Domenico Luca

Nato a Firenze nel 1977.

Si appassiona e interessa fin da bambino all’arte e al suo ruolo nel sociale e nella cultura popolare. Frequenta e si diploma al Liceo Artistico Statale LeonBattista Alberti di Firenze e poi conclude l’Accademia delle Belle Arti di Firenze nel 2003, presso il corso di pittura del Professor Gustavo Giulietti, che tratta la pittura nel campo del surrealismo informale, con particolare interesse per l’arte totale e il connubio fra suono e immagine, coltivando da ricercatore autodidatta una singolare esperienza musicale senza schemi e rivolta a ibridare più generi, contesti e stili. Motivato ed ispirato dalle esperienze delle avanguardie e degli artisti minimalisti, mette assieme una serie di personali strategie, sulla pratica in simultanea di creazione sonora e pittorica, partecipando già negli anni 90 a video art ed installazioni sonore, insieme ai compagni di studi ed altri artisti locali. Realizza anche una serie di colonne sonore per mostre d'arte visuale e per prodotti cinematografici di vario tipo, rivolgendosi però, dopo una serie di esperienze negative nell’ambito del cinema industriale e commerciale, a cortometraggi e video d'arte dove il contenuto artistico viene salvaguardato in primo luogo e non dove il suono è considerato semplice abbellimento estetico in complemento alla visione e ai dialoghi.

Nel 2000 entra nell’associazione Cambiamusica!-Firenze, di cui oggi è il presidente e con cui ha realizzato più di 1000 eventi autofinanziati e rivolti ad una pratica per la maturazione dell’idea di arte e cultura nel presente, i progetti e le iniziative, sono concepite spesso come happening e incontri fra artisti, che considerano lo scambio e la sinergia sia come crescita interiore che come opportunità per la ricchezza comune di un territorio, allontanandosi volutamente da presupposti dell’ego e di processi che con l’arte non hanno a che vedere.

Nell’iter di Cambiamusica!-Firenze, emergono una serie di percorsi in cui il protagonismo viene reso collettivo per favorire la riscoperta del ruolo più importante ed originale dell’arte, quello di armonizzare l’anima e di conseguenza i processi sociali e politici della comunità. Uno degli scopi fondamentali dell’associazione Cambiamusica!-Firenze, è l’impegno per la valorizzazione e tutela dei luoghi pubblici grazie alla pratica artistica. Attualmente lavora a nuovi progetti aperti, con grandi riscontri di partecipazione e pubblico, progetti emersi spontaneamente grazie ai laboratori artistici e musicali partecipati, dove i linguaggi artistici vengono tradotti in puri mezzi di comunione e creatività, NEMORIA ad esempio è il nuovo collettivo per l’arte del suono, il nome è ispirato ad una particolare farfalla, concettualmente un “bozzolo collettivo” per la metamorfosi e rinascita corale attraverso l’esperienza del suono e delle arti congiunte.

Marchese Cosimo

Marrese Vincenzo Fiore

Vincenzo Fiore Marrese è l’organizzatore del Festival Discordanze.

Artista, laureato all’Accademia di Belle Arti in pittura, attualmente studia Filosofia all’Università degli Studi di Firenze. Ha fondato la compagnia teatrale Teatro Anatomico con Linda Salvadori.

Una selezione delle sue opere è visibile sul sito personale: www.vfmarrese.com.

Morini Goffredo

Goffredo Morini was born in Badia a Ripoli. Powerful tuba player for more than four decades in N.e.e.m. Teatrazz, played in the LP “N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori), but is celloist and violinist session-man in 1993 in concerts of Florentine group “Tempo Urbano”. His extraordinary powers are sung in “God-fredo”, spicy remake of Aretha Franklin ’s song “Think”, hit of R&B Florentine Group Hard-Allocky.


Goffredo Morini nasce a Badia a Ripoli. Per quasi 40 anni è il poderoso tubista del N.e.e.m. Teatrazz , mentre oggi è il graffiante interprete al violino), suona nell’LP “N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori), mentre è violoncellista nel 1993 in alcuni concerti del gruppo fiorentino “Tempo Urbano”. I suoi leggendari superpoteri sono tramandati in “God-fredo”, salace remake del classico “Think” di Aretha Franklin, hit del gruppo di R&B fiorentino Hard-Allocky, attivo negli Anni ’90.

Petrioli Massimo

Ravenda Isolina

Ravenni Ginko

Giovan Franco Ravenni aka Ginko (born somewhere near Florence on February 14th), affiliates himself extremely young to N.e.e.m. Teatrazz Conspiration. Hysterical trumpeter, creates a personal punk way to recitation, screaming texts by E.Ricci, D. Alighieri, F.Donnini and Ada Negri in cult records as “N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori), “e-N.E.E.M. Projekt - Jodel del Segafanciullo” (2002 - Burp) ) and “N.E.E.M.- Concerto per Tre Crostacei e Orchestra d'Acque Morte “www.burtenterprise.com (2010). His roots are deep in History of Church he secretly studies per suo pazzo sollazzo. He plays over the top the neurotic character of Franchino in five-year lasted weekly satirical Radio Program “Bar Crosta”. He ’s also an actor in Donnini ’s movies “Scrivimi or Una Forza Dentro” (1990) and “La Buona Volontà” (2002).


Giovan Franco Ravenni aka Ginko (nato da qualche parte nei paraggi di Firenze il 14 febbraio), aderisce estremamente giovane alla cospirazione del N.e.e.m. Teatrazz. Trombettista isterico, crea una personalissima via punk alla recitazione, stridendo testi di E.Ricci, D. Alighieri, F.Donnini e Ada Negri in cult record quali “N.E.E.M. TEATRAZZ - Come eravamo brutti da piccini” (1980 - Materiali Sonori), “e-N.E.E.M. Projekt - Jodel del Segafanciullo” (2002 - Burp) e ), the mysterious percussionist in “N.E.E.M.- Concerto per Tre Crostacei e Orchestra d’Acque Morte “www.burtenterprise.com (2010). Affonda profonde radici nella Storia della Chiesa che studia segretamente per suo pazzo sollazzo. Interpreta sopra le righe il nevrotico personaggio di Franchino nel quinquennale programma di satira radiofonica “Bar Crosta” (2002-2007). È attore indispensabile nei film di Donnini “Scrivimi o Una Forza Dentro” (1990) e “La Buona Volontà” (2002).

Ricci Edoardo

Ricciardeli Duccio

Ruggiero Basile

Sanna Eugenio

Susini Gabriele

Tarducci Matteo

Tosi Cambini Sabrina

Sabrina Tosi Cambini è antropologa culturale. Negli anni ha portato avanti anche una solida formazione artistica, prima come danzatrice, poi nel teatro (Compagnia Teatrale Chille de la Balanza, Firenze, partecipazione a Teatro necessario. Settimana di formazione teatrale con l’«Odin Teatret. Nordisk Teaterlaboratorium»). Nel 2011 ha conseguito il Diploma della Scuola di Teatro Sociale e Arti Performative Isole Comprese Teatro, dove ha svolto il ruolo di Tutor per gli anni 2011/2012 - 2012/2013. Ha partecipato al progetto artistico Mercuzio non vuole morire della Compagnia della Fortezza di Armando Punzo, presso la quale ha svolto uno stage di quindici giorni a luglio 2012.

È attrice in Sette Aprile, Cortometraggio in bianco e nero (3’ 40’’), scritto e diretto da Massimo Alì, vincitore come miglior film al Valsusa Film Festival 2004 e premio della giuria al Festival Quargnento di Alessandria. Nel gennaio 2005 “Sette Aprile” è uscito al cinema in Italia e in Europa distribuito dalla Namavista film e nel 2007 in “Corti in Libreria vol. II”, Mediaframe.

Dalla danza classica, che ha studiato fino al primo esame professionale (metodo Royal Academy, London) con Jane Lawton (R.A.D. examiner and tutor) è passata ad esperienze di danza contemporanea (seminari con Bianca Papafava, Simona Cieri, Pascale Piscina) e, in particolare, di teatro danza.

La sua ricerca antropologica e la sua formazione nelle arti performative si intrecciano in quanto vie compenetranti nell’indagine sulla condizione umana contemporanea in particolare nell’ambiente urbano.

Ha appena iniziato una collaborazione con Fiorenza Menni e Andrea Mochi Sismondi (AtelierSì) per la creazione di una performance a partire dai propri materiali etnografici.

La coreografia elaborata per il Festival, grazie alla collaborazione con Luigi Guarnieri, rientra in uno dei campi di intersezione fra antropologia e arti su cui Sabrina sta lavorando: l’esperienza individuale di inadeguatezza verso le costruzioni normate della società in cui viviamo. E i luoghi, interni ed esterni a noi, che creiamo o frequentiamo, nei quali troviamo e produciamo linee di soggettività possibili.

logogramma Festival Discordanze

Con il patrocinio del Comune di Campi Bisenzio.

© Teatro Anatomico, sede legale vicolo del Barbi 14, 50139 Firenze, Italia, codice fiscale: 94142520488, partita IVA: 05726450488, info@teatroanatomico.org

Webdesign VFMarrese